domenica 13 giugno 2010

Germania-Monaco

E siamo arrivati a Monaco, ultima tappa del viaggio...
...ancora pioggia ma non è una novità!

Bagnati e con valigia al seguito chiediamo indicazioni sulla via dell'albergo, un simpatico e gentile ragazzo ci depista ^_^ e ci spedisce da tutt'altra, consigliandoci ci prendere un taxi...
Per fortuna IO ho il braccino corto e il taxi no e poi no.... per fortuna perchè il taxista nel migliore dei casi si sarebbe fatto una grossa risata, visto che eravamo a 300 m. dall'albergo, nel peggiore dei casi avrebbe girato tutta Monaco per poi riportarci al punto di partenza.
Morale bisogna fidersi delle proprie intuizioni anche se estramente umide e forse un po' ammuffite.


Ma la pioggia a Monaco mi scoraggia, ricordavo una città solare, divertente, verdissima...
e per forza con tutta sta pioggia!!!

...e va beh visto che piove, che siamo in centro, che abbiamo fame ma qui i panini costano un botto 3.50€ lo so in italia anche di più, ma nel resto della Baviera costavano meno il braccino bagnato si deve essere infeltrito... è cortissimo!!!
stavo dicendo che anche qui ci siamo rifugiati alla Residenz,
^_^ l'ennesimo palazzo con i fronzoli ^_^
Questa volta è stata una scelta, a Monaco non mancano di certo Musei e Pinacoteche dove rifugiarsi!!!! Il palazzo è immenso, si visita seguendo un' audioguida, per cui si possono seguire i propri ritmi con la massima tranquillità, dalla splendida sala rinascimentale chiamata Antiquarium, si passa allo stile Barocco e al Rococò degli appartamenti, in mezzo a opere d'arte e arredi che attraversano le varie epoche. Suggestivo e incredibile il cortile interno chiamato Grottenhof. Anche qui di originale è rimasto ben poco, uno sguardo all'interno della Hofkapelle vi permetterà di cogliere la sovrapposizione dell'originale e del ricostruito osservando le sue pareti e le volte in mattoni, senza più marmi e stucchi di decoro.


Uno scambio veloce di essemesse e mi metto d'accordo con Paola mmamma per un incontro il giorno successivo... ^_^ devo recuperare ed esportare una preziosissima matassina di Wollmeise, che lei ha gentilmente ha acquitato per Susan.

Sorpresa il SOLE... non lo vedevo da cinque umidi giorni, e così io ritrovo la Monaco che ricordavo, la bella atmosfera rilassante, i colori e la vitalità delle strade fino al verde dei suoi parchi. Non credo che la cosa fosse programmata, ma Paola è riuscita ad organizzare una splendida passeggiata attraverso la città che ci ha permesso di cogliere i migliori aspetti di Monaco, il tutto reso ancora più bello dai giochi e dalla vitalità di Morgan, il figlio di Paola.

Una tappa al Viktualienmarkt, coloratissimo mercato cittadino, forse un po' turistico, ma ha decisamente il suo fascino, tra frutta esotica, formaggi puzzoni e salsicciotti di non so cosa dai colori strani...
Un passaggio al Duomo, con la bellissima fontana, e un giro negli splendidi Englischer Garten, passando per l'Hofgarten, dove per un po' ci godiamo il concerto d un violinista.


Da non perdere le acrobazie dei surfisti di Monaco sull'onda artificiale del ruscello che attraversa gli Englischer Garten.

Dopo il pranzo nel BierGarten, Paola e Morgan ci salutano lasciandoci casualmente a pochi pochi passi da uno dei negozi che vendono filati più belli di Monaco.
Grazie per il giro della città e grazie per il casualmente ^_^

Dei filati e dei negozi di filati di Norimberga e Monaco ne parlerò in un altro post ;)

Il racconto della vacanza finisce qui... siamo rimasti in città per un altra giornata, abbiamo girovagato, siamo saliti sulla torre per goderci la città dall'alto, abbiamo tentato un visita alla Neuo Pinakotec, che però apre alle 10 e con solo un'ora di tempo per la visita prima del rientro abbiamo rinunciato... c'era ancora tanto da vedere a Monaco!!!

3 commenti:

  1. Passo per lasciarti un salutino e augurarti una buona serata
    Gio'

    http://remenberphoto.blogspot.com/

    RispondiElimina
  2. Complimenti per le foto... e per il blog.

    RispondiElimina